16 aprile sciopero nazionale del sindacalismo di base

Comunicato del coordinamento vigili del fuoco Liguria sul 16 aprile

 

 

 

 

Genova -

Per l’ampliamento della tutela dell’ART.18 per quei milioni di lavoratori che oggi non sono per nulla tutelati dallo statuto dei lavoratori, ( patto formazione lavoro, lavori interinali, contratti atipici ecc.) non dimentichiamo che questi tipi di contratto capestro e senza tutela per i dipendenti sono stati accettati e voluti dai Sindacati Confederali in quel famoso patto di luglio 93 sul costo del lavoro.

Aumenti di stipendio veri al pari dei lavoratori europei, dall’Europa non dobbiamo prendere solo le fregature!! Quindi 260 EURO d’aumento in busta paga per recuperare almeno il potere d’acquisto dei nostri salari falcidiato dai ridicoli contratti firmati negli ultimi anni da CGIL, CISL e UIL, non ultimo quello del 4 Marzo per il pubblico impiego.

Salario minimo che permetta la sopravvivenza a chi è senza lavoro.

Porre termine allo smantellamento sistematico della PREVIDENZA PUBBLICA, non vogliamo arricchire con i nostri soldi le assicurazioni private ( Unipol, Mediolanum, Unionvita ecc) e i Sindacati Confederali che si stanno scontrando con il Governo Berlusconi solo per potersi dividere la torta MILIARDARIA dei FONDI PENSIONE. con il rischio per tutti i lavoratori di trovarsi domani con un pugno di mosche dopo aver versato un sacco di soldi, come i lavoratori Americani o Inglesi. vedi caso ENRON!

SALVIAMO L’INPS!!!!

Dire basta alle privatizzazioni selvagge con conseguente diminuzione di posti di lavoro e calo insostenibile della sicurezza dei lavoratori, volute dal Governo di CENTROSINISTRA e portate avanti con maggior impegno dal CENTRODESTRA.

Dire veramente e in modo categorico: basta alla concertazione che solo grandi fregature ha portato ai lavoratori pubblici e privati, basta ai patti capestro sul costo del lavoro di luglio 93 ( guarda caso le più grandi fregature le abbiamo prese con il consenso di cgil, cisl e uil durante il periodi estivi nei quali i lavoratori pensano, alle meritate ferie)

vieni a manifestare il tuo dissenso con i sindacati di base nella manifestazione che si terra’ a Milano per il nord Italia altre manifestazioni si terranno contestualmente a Roma e Palermo.

Berlusconi attenta ai diritti dei lavoratori, rispondiamo con forza all’attacco che si sta’ portando al mondo del lavoro da Governo e Confindustria, che oggi si sentono forti, grazie anche alla latitanza degli altri sindacati che, negli ultimi anni, al conflitto sindacale hanno preferito la pace sociale. i risultati sono sotto gli occhi di tutti e’ ora di dire basta!!!!

 

 

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni