RICHIAMO DI PERSONALE OPERATIVO IN STRAORDINARIO PER INTERVENTI DI LUNGA DURATA

Parma -

 

Al Comandante Provinciale VVF PARMA
Ing. Vincenzo Giordano

e, p.c.  Al Direttore Regionale VVF Emilia Romagna
Ing. Mario Ghimenti

 USB VVF – Coordinamento Regionale Emilia Romagna
SEDE


Oggetto:  Richiamo di personale operativo in straordinario per interventi di lunga durata.

In riferimento alla nostra nota n.28 del 31/07/2019, relativa all’incendio del fienile nel Comune di Busseto (PR), ad oggi ancora attivo e data la complessità dell’intervento a causa della massiccia presenza di amianto (come certificato da Arpa-ER in data 01/08 tramite propria nota) si presume che si prolungherà ancora per parecchi giorni, la scrivete O.S. intende ribadire la necessità urgente di un richiamo di personale operativo in straordinario, così come un piano provinciale per mantenere la copertura del nostro territorio in caso di soccorsi tecnici urgenti di lunga durata. E’ impensabile che si lascino porzioni di territorio, come quelle di competenza di un distaccamento come Fidenza, per così tanti giorni completamente sguarnite e con tempi  enormemente dilatati per l’arrivo della prima squadra disponibile, con problemi che si ripercuotono inevitabilmente sulla pubblica incolumità e sulla sicurezza dei Cittadini. E’ esempio di pochi giorni fa come il Comando Provinciale VVF di Piacenza abbia ottenuto il richiamo di personale operativo in straordinario per lo spegnimento di un incendio che ha coinvolto la azienda “Belloni Carta” in loc. Casoni di Gariga nel comune di Podenzano.

Inoltre si ricorda come l’art. 79 del DPR 64/12 (Regolamento di Servizio del CNVVF) citi:

[Omissis]
c) contingenti situazioni operative locali legate a stati di
emergenza in atto qualora indispensabile per garantire l'operativita'delle squadre, nonche' per assicurare la sostituzione di personale inviato in missione per soccorso. In tal caso il personale puo' essere richiamato in servizio su disposizione del comandante provinciale dandone comunicazione al direttore regionale;
d) integrazione del dispositivo di soccorso ordinario, in caso di interventi in corso non fronteggiabili con le risorse disponibili, mediante richiamo di unita' reperibili, con richiamo in servizio disposto dal comandante provinciale;
[Omissis]


Riteniamo che interventi, come quello sopra citato ove una intera squadra per giorni viene impegnata in un unico intervento di Soccorso Tecnico Urgente, rientrino senza ombra di dubbio nei commi dell’art. 79 del DPR 64/12 (Regolamento di Servizio del CNVVF) e presuppongano il rimpiazzo in straordinario o tramite il trattenimento in servizio (di parte del personale del turno) o tramite richiamo di personale di libera o in salto turno in straordinario. Ribadiamo che un intero territorio è rimasto scoperto per giorni (e rimane tutt’ora scoperto seppur con la diminuzioni di personale impegnato) da squadre VVF e ciò non è accettabile per un Corpo Nazionale il cui compito è il Soccorso Tecnico Urgente.

Ricordiamo altresì che ciascun Comando può impiegare in maniera flessibile le eventuali ore di straordinario disponibili nel caso che le prestazioni rese dal personale a servizio giornaliero siano inferiori alle 120 ore e pertanto ripartirle, all’occorrenza, nei turni a sopperire l’impiego di squadre VVF in interventi lunghi (come testimoniato della nota 12809 del 30/07/2019 della Direzione Regionale Piemonte).

Pertanto, con la presente, siamo a richiedere a codesto Comando:

- Le motivazioni per cui non si è proceduto ad attuare le disposizioni dell’art. 79 del DPR 64/12 per sopperire alla mancanza di una squadra per giorni a copertura di tutto il territorio del Distaccamento di Fidenza;
- L’ammontare delle ore relative alle prestazioni rese dal personale a servizio giornaliero relative agli anni 2018 e 2019 e il relativo ammontare delle ore disponibili nel caso in cui il personale a servizio giornaliero non abbia usufruito del monte ore stabilito;
- Come codesto Comando intenda affrontare nel futuro situazioni analoghe ove porzioni enormi, e a rischio incidenti rilevanti, rimangano sguarnite da copertura VVF per giorni interi.

In attesa di un urgente riscontro ed eventualmente di un incontro ad hoc sul tema, avvertendo che in caso di mancanza di argomentazioni ritenute valide sarà dichiarato lo stato di agitazione del personale e sarà attuata ogni altra iniziativa che la scrivente O.S. riterrà opportuna e a tutela della sicurezza dei Cittadini, si porgono cordiali saluti

USB Vigili del Fuoco Provinciale