SITUAZIONE MEZZI DI SOCCORSO DISTACCAMENTO DI BARDOLINO (VR)

Verona -

 

Giovedì scorso è stato dato l’ordine di trasferire l'APS volvo 27030 presso la sede centrale perché nei giorni a seguire personale e mezzi di questo Comando si sarebbero recati in Montenegro (circa 900km da Verona) per una esercitazione internazionale congiunta. L'APS in questione viene usata nel territorio del Garda come primo mezzo di soccorso essendo di nuova generazione e con attrezzature efficienti. Adesso, in ripiego, il soccorso viene effettuato con un mezzo degli anni 90, piccolo, con poca acqua e con attrezzature obsolete. 

Evidentemente al dirigente di questo Comando interessa di più fare bella figura con i colleghi di altri paesi piuttosto che portare un soccorso efficiente ai cittadini di questo paese.

Nonostante le rimostranze da parte dei capi turno del distaccamento a questa scellerata decisione il mezzo è partito senza neanche un documento ufficiale.  

Questa storiella si ripete ormai da diverso tempo e sinceramente non ne ravvisiamo l’effettiva necessità. Sopratutto di privare il territorio di un mezzo di soccorso efficiente ma anche quello di portare ad usurare inutilmente un bene così prezioso.

Siamo quindi a chiedere in primis che si disponga la sostituzione con un’altra APS di pari condizioni per il periodo necessario alla manifestazione in oggetto. Dopodiché chiediamo che in futuro si trovi una diversa soluzione per presenziare a questo tipo di manifestazioni. 

Concludiamo aggiungendo che da tempo viene segnalato che per gli incendi boschivi o di sterpaglie la soluzione con il modulo antincendio sopra il carrello appendice (che viene agganciato al fuoristrada) non è la soluzione ideale per andare a lavorare in luoghi impervi e se ne auspica una soluzione consona al tipo di lavoro da svolgere.

 

USB Vigili del Fuoco Provinciale