STAGIONE AIB 2019 E UFFICIO AUTOMEZZI

Parma -

 

Al Comandante Provinciale VV.F. di Parma
Ing. Vincenzo GIORDANO

 


Oggetto: Stagione AIB 2019 e Ufficio Automezzi.

 

Con la nostra nota n.15 del 20/03/2019 (allegata alla presente), la scrivente O.S., quasi in modo profetico,  esprimeva grande preoccupazione per come questo Comando intendesse affrontare la nuova stagione AIB, con particolare riferimento alla situazione del parco automezzi a disposizione delle squadre che saranno impegnate in prima linea nella lotta agli incendi di bosco.

In particolare avevamo evidenziato la situazione a carico dell’ACT/BOSC VF 15106 e la relativa perdita del mezzo riassegnato dalla Direzione Regionale Emilia Romagna e, come era più che prevedibile, la Commissione di lavoro nominata dal Direttore Regionale (DDS n. 30/2019), con nota prot. 5974 del 14/03/2019 e recepita con OdG 278 del 08/04/2019, ha disposto la messa fuori uso del mezzo in questione confermando tutte le nostre legittime preoccupazioni.

Quanto avvenuto conferma anche le considerazioni in merito alla mancanza di strategia e visione a lungo termine di questo Comando (nostra nota n. 17 del 21/03/2019 che si allega anch’essa) circa tutto il settore automezzi; problematiche che non potranno essere superate con decisioni unilaterali e/o semplicemente spostando o implementando di personale l’ufficio preposto senza avere ben chiaro cosa si vuole fare e soprattutto in che modo, cosa che ci appare impossibile anche senza un serio confronto con le OO.SS. ed il personale tutto.

Con la presente, inoltre, ribadiamo le nostre preoccupazioni (anche alla luce della messa fuori uso dell’unico ACT AIB 4x4 e con la presenza in Sede Centrale quindi di un solo CA Defender con modulo AIB) legate non solo alla sicurezza degli operatori impegnati direttamente nella lotta attiva agli incendi boschivi ma anche alla sicurezza dell’ambiente, dei nostri boschi e della cittadinanza tutta. Perché è risaputo che un intervento rapido, tempestivo ed efficiente riesce a preservare ettari e ettari di bosco e a impedire il dilagarsi dell’incendio fino a dimensioni difficilmente fronteggiabili se non con mezzi aerei e dopo giorni di lavoro.

Chiediamo pertanto, dato l’imminente inizio della stagione AIB e quindi al carico di lavoro straordinario a cui verranno chiamati i lavoratori, quali strategie questo Comando intenda mettere in campo per ovviare alle problematiche sopracitate e all’aggravamento della situazione automezzi atti a fronteggiare gli incendi boschivi.


In attesa di un rapido riscontro, riservandoci altresì ulteriori azioni sindacali (ivi compreso l’avviso alla cittadinanza tramite comunicati stampa) volte alla tutela e alla sicurezza dei lavoratori e della popolazione, porgiamo i nostri saluti

USB Vigili del Fuoco Provinciale