DICHIARAZIONE STATO DI AGITAZIONE USB VVF PARMA

Parma -

 

Al Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e Difesa Civile
Prefetto Bruno FRATTASI

Tramite:
Ufficio I - Gabinetto del Capo Dipartimento - Capo del Gabinetto del Capo Dipartimento
Viceprefetto Dott.ssa Roberta LULLI


Al Dirigente Generale Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco
ing. Fabio DATTILO


All'Ufficio di Garanzia dei Diritti Sindacali
Dott.ssa Silvana Lanza BUCCERI


Al Dirigente Generale della Direzione EMILIA ROMAGNA
Ing. Roberto Giuseppe LUPICA


Al Prefetto di Parma
Dott. Giuseppe FORLANI


Al Dirigente Superiore del Comando Prov.le VVF PARMA
ing. Vincenzo GIORDANO


Al Coordinamento Nazionale U.S.B. Vigili del Fuoco

 

 

Oggetto: dichiarazione dello stato d’agitazione di categoria-volontà di promuovere lo sciopero provinciale della categoria Vigili del Fuoco - richiesta del tavolo di conciliazione ai sensi della Legge 146/90 e/o legge 83/2000 e successive modifiche.


La scrivente O.S. con la presente, proclama lo stato di agitazione sindacale nel Comando di Parma e chiede la formale attivazione nei tempi di legge, della preventiva procedura di raffreddamento e conciliazione delle controversie di cui alla legge in oggetto. La scrivente O.S. si riserva, altresì, di promuovere lo sciopero provinciale della categoria, nel caso in cui la procedura di raffreddamento prevista non dovesse avere un esito positivo.

  •  Pochi riscontri e spesso molto vaghi e per niente esaustivi da parte del Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Parma alle note sindacali inviate dalla scrivente O.S.;
  • Il settore formazione del Comando, da parecchi anni, risulta particolarmente carente nell'attuazione della programmazione formativa provinciale; nonostante l'invio di numerose note sindacali non abbiamo avuto riscontri soddisfacenti da parte del Comando. Nell'ultimo anno siamo stati convocate in due occasioni :

- il 05/11/2018 dove non è stato possibile trovare un accordo sul tema a causa della mancanza giustificata del Dirigente;

- Il 06/11/2018 il Dirigente inoltra alla Direzione Regionale una programmazione senza l'approvazione delle O.O.S.S. contravvenendo, di fatto, alle giuste relazioni Sindacali;
- Il 12/12/2018 venivamo convocati nuovamente sullo stesso tema per discutere su una programmazione già inoltrata in assenza di approvazione dal parte delle OO.SS., la scrivente O.S. non ritenendo soddisfacenti i modi e le spiegazioni fornite dal dirigente decide di lasciare il tavolo, anche in considerazione del comportamento antisindacale sopra descritto e rimandare ad altre sedi questo dibattimento.

  •  Il settore automezzi risulta, nonostante numerose note scritte e numerosi incontri effettuati, insufficiente per affrontare le problematiche quotidiane di un parco mezzi vetusto con indubbi problemi per la sicurezza dei lavoratori e dei cittadini; situazione che denota carenze strutturali del settore e la mancanza di volonta', da parte del Comando, di porre in essere misure adeguate.

In ragione di quanto esposto, e di altro che ci riserviamo di esporre nella sede opportuna, dichiariamo lo stato di agitazione provinciale e chiediamo l’immediata applicazione della normativa vigente, conseguentemente si chiede agli uffici competenti in indirizzo l’attivazione della procedura di conciliazione.

USB Vigili del Fuoco Provinciale