GRAZIE !

Un accorato ringraziamento a Cgil Cisl Uil dal coordinamento RdB di Torino

fratelli si fa per dire e poi parenti serpenti

Torino -

Grazie Confederali,

Grazie perché mi fate lavorare fino a 60 anni senza neanche preoccuparvi se il vigile del fuoco è un lavoro usurante.

 

Grazie per aver trasformato la mia carriera in una raccolta di punti, la quale dovrebbe ricompensare la professionalità, ma non fa altro che alimentare il clientelismo.

 

Grazie per gli indumenti che avete scelto per me, specialmente per il camiciotto estivo, stupendo per il lavoro d’ufficio, un po’ meno per gli interventi.

 

Grazie a voi U.I.L. e C.I.S.L. per aver firmato il patto per l’Italia dove di fatto avete azzerato l’ipotesi di rivedere la percentuale di inflazione programmata per i rinnovi contrattuali, ed avete svenduto diritti fondamentali dei lavoratori e tutto per una poltrona ai tavoli della politica.

 

Grazie sempre a voi C.I.S.L. e U.I.L. perché vi state adoperando per farci entrare in un comparto che non appartiene al lavoro dei vigili del fuoco.

“Se avessi voluto fare ordine pubblico avrei scelto un’altra amministrazione dove concorrere ed andare a lavorare!”

 

Grazie per il contratto che firmerete e per le poche decine di euro che otterrete d’aumento, tanto arriverete con le solite giustificazioni: “non si poteva ottenere di più in questo periodo di crisi; ci volevano cambiare l’orario”.

 

Grazie per l’assicurazione sanitaria che avete contribuito a firmare, la prossima volta però fatemi scegliere almeno con chi assicurarmi giacché usate i miei soldi.

 

Grazie Confederali che mi gestite la dichiarazione dei redditi e presto pure il t.f.r. attraverso la previdenza. Grazie di cuore, perché siete nati per rappresentarmi e far valere i miei diritti e siete arrivati ad amministrarmi come un business.

 

Grazie a te che hai letto queste osservazioni e che se la pensi come me aderisci anche tu alla r.d.b.

 

 

 

per il Coordinamento Provinciale RdB-USB PI Vigili del Fuoco
Antonio Mazzitelli