RAFFREDDAMENTO NAZIONALE CON BUGIE PESANTI

Nazionale -

La commissione paritetica nazionale ha descritto la situazione reale sullo stato dell’arte in cui versa il nostro diritto al pasto. Ascolterete dall’audio che il problema risiede tutto su una serie di strategie dell’amministrazione completamente errate e nessun risparmio è stato di fatto messo da parte.
Quindi come al solito, il capo dipartimento, Bruno Frattasi ha detto la sua solita bugia.

Ricorderete che al fatto quotidiano, articolo del 5 gennaio, il prefetto aveva dichiarato che la gestione mensa aveva prodotto 2 milioni di euro e gli stessi sarebbero finiti sul riordino delle carriere dei vigili del fuoco: FALSO!!!

In realtà soprattutto in Toscana la procedura doveva essere invalidata per eccesso di ribasso, ammesso dalla stessa amministrazione. Quindi  inefficienza, lucro, incapacità e soprattutto diritti negati.

Per Usb è sciopero: noi vogliamo il nostro diritto al pasto e non indietreggiamo di un solo passo. Quindi o assumono le cuoche o ci garantiscono le mense a tutte le sedi o ci portano il servizio diretto da 3,80€ a 11,20€.

Noi non vogliamo nessuna guerra tra poveri: nessun veicolato, nessuno scalda vivande o macchinetta distributrice, nessun ricatto dei buoni pasto con il gas a spese nostre, nessun ricatto da parte di chi cucina ma le mense saranno chiuse, ecc.

USB Vigili del Fuoco Nazionale