IL MARINAIO E LE SUE PROMESSE. E MO?

Verona -

Lavoratori,

dopo la solita riunione di rito di fine anno pre-S. Barbara, ci viene da fare una riflessione insieme a chi legge questo comunicato.

Lo facciamo perché, probabilmente, non siamo abbastanza "navigati" o meglio "scaltri" come altri colleghi sindacalisti che di scuola sindacale ne hanno avuto fin dalla prima infanzia.

Noi, i soliti contestatori del "tutto preconfezionato" e servito su di un piatto luccicante di latta, in troppe occasioni abbiamo avuto visioni lungimiranti e realistiche e siamo un pò rammaricati di  dover riportare con i piedi per terra tutti quei colleghi che ancora si cibano di fuffa, chiacchiere e favolette neanche fossero alle prime armi...

Ragioniamo troppo o sono gli altri che non ragionano?

Dopo essere stati gli unici a dire in assemblea pubblica organizzata in pompa magna a Verona chi fosse in realtà il Bocci della situazione, dopo avergli fatto capire che gli appecoronati vanno bene solo per i servizi in tivvù e sui giornali locali, dopo avergli detto in faccia che il teatrino se lo poteva risparmiare e dopo che tutta l'assemblea ci ha invitato anche in malomodo a TACERE per non disturbare il grande MANOVRATORE, ora siamo a tirare le solite somme.

I risultati? Quelli li vorremmo condividere ben volentieri complimentandoci con chi ci diceva di tacere e magari ci spendiamo le necessarie energie per ottenerli ma non le solite pagliacciate mirate ad avere un "consenso" sempre più sottile!

Ma veniamo ai fatti.

Le promesse del marinaio Bocci di avere una nuova sede per il distaccamento di Verona Est hanno avuto il loro esito marinaresco, la nuova sede al momento è un miraggio e le 32 unità promesse sono in realtà 16 (come ammesso dal Dirigente di Verona nel verbale allegato).

Ebbene si cercano altre soluzioni e speriamo che sia la volta buona...

Intanto il rappresentante del Ministero dell'interno a capo dei VVF di Verona, dopo essere riuscito in tanti obbiettivi dirigenziali (la dipartita della RAFF è il suo cavallo di battaglia ma deve dire il contrario, la creazione di volontari per aprire un distaccamento sembra trovare qualche intoppo....probabilmente con l'aiutino dei soliti noti riuscirà anche in questo), si dimena per portare a compimento il suo compitino...Come?

In qualsiasi modo purché si apra un distaccamento di volontari a nord a sud a est o a ovest.

Arrivare a chiedere ai permanenti di partecipare a questo suo obbiettivo francamente un po ci rammarica... ci considera proprio sprovveduti? Evidentemente ha i suoi buoni ma insani motivi per crederlo. Tanti auguri!

USB Vigili del Fuoco Provinciale