RIPRISTINO ORGANICO E SERVIZIO H24 PER IL NUCLEO SOMMOZZATORI DI CATANIA

Catania -

Al capo del corpo nazionale dei vigili del fuoco

Vice-capo dipartimento vicario

Ing. Gioacchino GIOMI


Al direttore per l'emergenza

dott. ing Giuseppe ROMANO


E.p.c Alla Direzione regionale dei VVF della Sicilia

ing. Roberto LUPICA


Al Dirigente dei VVF di Catania

Dott.ing. Giuseppe VERME


Alla prefetta di Catania

Dott. Silvana RICCIO


Al sindaco della città metropolitana di Catania

Dott. Vincenzo BIANCO


USB VVF Roma Sicilia







OGGETTO: Ripristino organico e orario H24 Nucleo Sommozzatori Catania


In riferimento all'oggetto, la scrivente da anni segnala e denuncia l'essenziale ed indispensabile peculiarità del nucleo posto in oggetto.

Nella fattispecie ancora una volta detto nucleo lo scorso 15 Settembre in località Riposto prov. di Catania, nel corso di un incidente in mare in cui un barchino di diportisti è affondato ed ha perso la vita uno dei due occupanti.

La chiamata dei soccorsi è avvenuta intorno alle 05.00 (quindi in orario notturno), a quell’ora il nucleo etneo ovviamente non è ancora in servizio, quindi sono stati allertati come da procedura i Sommozzatori di Palermo ( con non poche incomprensioni del caso) i quali sono arrivati sul luogo dell’intervento in contemporanea ai colleghi di Catania alle ore 08.45 che avevano preso servizio alle ore 8:00.

Il dubbio nasce spontaneo, me se il nucleo etneo fosse stato presente al momento della chiamata , si sarebbe potuta salvare questa persona?

Questa è una delle falle da noi sempre denunciata della Circolare 8EM2015.

A tutto ciò si aggiunge la Circolare EM 12/2016 che rafforza ancora di più ciò che dice da sempre questa O.S. cioè che il “Rischio Acquatico” di cui si menziona che classifica Catania e altre provincie di competenza, come Siracusa, Ragusa, Messina, in categoria “C” cioè come Provincie in cui il rischio acquatico è “severo”, fra l'’altro da un’'attenta osservazione si denota come sul territorio Italiano Nessun Nucleo Sommozzatori ha la stessa competenza su così tante provincie con rischio "MASSIMO-IDROGEOLOGICO".

Alla luce della revisione della Circolare 8EM/2015 dopo il periodo di osservazione e della presa di coscienza da parte dell’'Amministrazione la quale con la nota N° 0010895 01-09-2017 prevede che, per i Nuclei delle isole maggiori vi sia l’'incremento del personale e il ripristino del servizio H24.

Questa O.S chiede che queste procedure siano avviate nel più breve tempo possibile, altresì chiediamo di seguirne l'’iter, in modo da poter evitare che in futuro si debba parlare di tragedie "evitabili" perché noi non ne vorremmo essere complici.

USB Vigili del Fuoco Provinciale