LE EMERGENZE ATTUALI ? ILLUSIONI OTTICHE

al capo dipartimento chiediamo gentilmente di fare una telefonata al direttore regionale Lucia Maurizio, per svegliarlo!

Catanzaro -

Gli incendi che si susseguono e che stanno distruggendo vaste zone dell’Italia intera sono solo illusioni ottiche per i nostri dirigenti; e lo scrivono nero su bianco.

Cio’ che fanno vedere i media sono solo illusioni ottiche, da quanto ci farebbero

capire; ma poi ci sono i vigili, quelli veri che lavorano notte e giorno; e ci sono anche i morti ed i feriti.

I vigili del fuoco si devono arrangiare sugli incendi, dimenticati ed abbandonati senza acqua da bere senza cibo, senza una maglietta di ricambio : sembrano la povera armata sul DON di quasi un secolo fa!

I dirigenti non si vedono; anzi magari forse suggeriti dalla politica concentrano le attenzioni solo su una provincia, che sarà pure interessata da più incendi ma non si capisce perché i mezzi aerei volano soprattutto per quella provincia e non si capisce perché un dirigente -quello di Catanzaro, Maurizio Lucia- si prodiga a distogliere degli uomini da un incendio di interfaccia su Catanzaro per inviare la squadra su un intervento di interfaccia su Cosenza?

Non si capisce perché, in piena emergenza, i vigili del fuoco vengono richiamati ad ore (2 ore, 3 ore!) loro accorrono anche solo per due ore di straordinario : 2 ore di straordinario di un vigile del fuoco, non bastano neanche a coprire le spese di benzina per raggiungere la sede di lavoro.

I nostri eroi partono da Catanzaro o Reggio Calabria per il terremoto di Ischia (23 agosto!) o per l’emergenza incendi sull’area del vesuvio; i nostri eroi non sanno dove correre prima e devono lasciare bruciare per giorni e giorni intere montagne perché non vi sono mezzi ed uomini sufficienti e perché quel coordinamento di cui si scrive è solo un termine, cartaceo, ma è una offesa ai lavoratori che in un cataclisma come quello di questa stagione è stato affrontato male , sia per gravissime colpe degli enti preposti e competenti sia perché le tantissime note e circolari che si succedono a rettifica di precedenti disposizioni dimostrano il pressapochismo con cui si affrontano questi eventi calamitosi/terroristici.

Ora bruciata tutta la Calabria, sentiamo parlare di ronde….

Si accorgono che la regione Calabria dovrebbe avere un elenco di informazioni utili alla sicurezza in volo, da fornire ai DOS che quindi evidentemente sino ad ora saranno stati mandati anche essi allo sbaraglio??? (prot. Direzione regionale VVF Calabria n. 0010539 del 17-08-2017)

Noi sappiamo solo che i vigili del fuoco continueranno imperterriti a lavorare, ma sono tra i lavoratori dello Stato, quelli più sfruttati, senza una assicurazione INAIL, senza il riconoscimento della Categoria particolarmente usurante, con stipendi al di sotto di ogni altra categoria, sotto organico, sono costretti a lavorare in sedi fuori da ogni norma di legge, …però nonostante tutto, i vigili del fuoco ci sono, si faranno sempre in quattro per essere a fianco del cittadino che chiede aiuto!

Il direttore regionale, in tutto questo marasma, anziché pensare all’emergenza in corso con tanto di intervento dell’esercito, forse dimenticando che negli ultimissimi mesi in Calabria i vigili del fuoco hanno affrontato 5000 incendi, pensa a questo (e non vogliamo aggiungere commenti!) 

 

USB Vigili del Fuoco Regionale