REVISIONE PACCHETTO FORMATIVO PWC

Nazionale -

 

Al Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco
capocorponazionale@cert.vigilfuoco.it

Alla Direzione Centrale per la Formazione
dc.formazione@cert.vigilfuoco.it

 

 

Oggetto: Pacchetto formativo Operatore e soccorritore Moto d’acqua (PWC).

 

Gentili in indirizzo,

Dopo anni di stallo adesso sembra intenzione di Codesta Amministrazione far ripartire con regolarità i corsi di formazione all’utilizzo della moto d’acqua per il personale VF che presta servizio in zone lacustri o di mare, intento a nostro avviso positivo e necessario in virtù del fatto che con sempre maggior frequenza si presentano scenari di intervento nei quali questi mezzi si rendono indispensabili.

La scrivente Organizzazione Sindacale evidenzia la necessità di valutare una revisione del pacchetto formativo inerente il corso per operatore e soccorritore moto d’acqua, risalente ormai a 10 anni fa ed al quale da allora sono state apportate solo modifiche marginali che potrebbero essere incrementate da importanti sezioni inerenti nuove procedure, manovre, informazioni su modelli, motorizzazioni e dotazioni che si sono evoluti ed aggiornati durante questo periodo. Le modifiche apportate sono il frutto di esperienza e professionalità e comporterebbero notevoli miglioramenti in termini di conoscenza ed efficacia del soccorso nonché di sicurezza degli operatori, nostro primario interesse.

Si riterrebbe pertanto utile allacciare contatti con enti professionali di formazione che possano rivedere insieme agli Istruttori VF ed agli esperti del settore quali siano gli argomenti da integrare/modificare/rivedere all’interno del protocollo in essere, dando particolare attenzione anche a scenari più impegnativi come mare agitato o fiumi, dove ci siamo già trovati ad operare anche se con poca formazione specifica. La K38 Italia ad esempio, che aveva inizialmente curato la formazione del personale VF in questo settore, potrebbe essere una prima opzione, altrimenti valutare un altro ente certificato di professionisti che operano quotidianamente a bordo dei PWC e che sono in grado di fornire pacchetti formativi più aggiornati.

Siamo a richiedere dunque quale sia la volontà dell’Amministrazione e se l’obbiettivo sia davvero un soccorso tecnico urgente fatto da alte professionalità.

Distinti saluti,

per USB Vigili del Fuoco Consiglio Nazionale
Lorenzo Biagini