STATO DI AGITAZIONE USB VVF PADOVA

Padova -

Dipartimento Vigili del Fuoco Soccorso Pubblico Difesa Civile

Al Capo Dipartimento

Prefetto Bruno FRATTASI


Al Capo del Corpo Nazionale VV.F.

Ing. Gioacchino GIOMI



Ufficio I - Gabinetto del Capo Dipartimento

Capo Ufficio di Staff

Viceprefetto Roberta LULLI

 


All' Ufficio Garanzia Diritti Sindacali

Dott. Silvana LANZA BUCCHIERI

 


Al Direttore Interregionale Veneto e T.A.A.

Ing. Fabio DATTILO



Al Sig. Prefetto di Padova

Dott. Renato FRANCESCHELLI



e P.c.


Al Dirigente Reggente VV.F Padova

Ing. Fabio DATTILO



Oggetto: dichiarazione dello stato d’agitazione di categoria - volontà di promuovere lo sciopero Provinciale della categoria Vigili del Fuoco - richiesta del tavolo di conciliazione ai sensi della Legge 146/90 e/o legge 83/2000 e successive modifiche


La scrivente Organizzazione Sindacale, in riferimento all’oggetto, con la proclamazione dell'immediato stato di agitazione del personale del CNVVF chiede l'attuazione della procedura di raffreddamento ai sensi della normativa in vigore.

Il ricorso alla mobilitazione del personale Vigili del Fuoco, che si riserva di promuovere lo sciopero provinciale della categoria, è determinato da diversi fattori tra cui:

Nel corso della precedente mobilitazione il Prefetto e il Dirigente di Padova hanno riferito di adoperarsi per sottolineare all’amministrazione centrale lo stato di abbandono in cui versa il Comando Provinciale di Padova, chiedendo inoltre l’assegnazione di ulteriori richiami di personale discontinuo, di fatto senza alcun riscontro pervenuto a codesta Organizzazione Sindacale.

Servono almeno 40 unità per sopperire alle carenze dovute al riordino, al taglio del personale discontinuo, alla possibilità di fare formazione e per garantire dei numeri minimi adeguati ad una città come Padova.

Diverse volte le squadre di intervento sono costrette ad operare sotto il numero minimo di 5 unità (incidenti stradali con sostanze pericolose, soccorsi a persona, incendi di varia natura)

Tutto il personale ha bisogno del rinnovo del contratto di lavoro per uno stipendio dignitoso

Serve un rinnovo del parco automezzi ormai vetusti

Chiediamo il riconoscimento di categoria usurante e la garanzia della tutela INAIL

Una vera riforma previdenziale

Per un progetto di protezione civile provinciale

Contro la svendita del servizio mensa che vede il licenziamento da parte dell’amministrazione di 8 addetti a fronte della corresponsione di un buono pasto.

Negli anni abbiamo assistito ad un progressivo impoverimento del soccorso tecnico urgente, nonostante ciò i Vigili del Fuoco hanno sempre risposto con professionalità e senso del dovere sacrificandosi oltre ogni limite.

Appare evidente come l’amministrazione si sottragga ad un confronto e tenda a deresponsabilizzarsi

In ragione di quanto esposto, e di altro che ci riserviamo di esporre nella sede opportuna, dichiariamo lo stato di agitazione Provinciale e chiediamo l’immediata applicazione della normativa vigente.

Chiediamo infine che la procedura di conciliazione venga espletata presso la sede della Prefettura di Padova.

 

USB Vigili del Fuoco Provinciale