LUGLIO TEMPO DI SCONTI MA ANCHE DI INCENDI

Nazionale -

 

Sui telefonini i messaggi stanno arrivando già da metà mese di giugno. “Per i possessori di fidelity card i saldi iniziano prima. Ti aspettiamo con sconti fino al 50%. Approfittane”. Oppure: “Vivi la tua estate. Sconti fino al 50%. Cosa aspetti”. E ancora: “Prima dell’avvio dei saldi, cogli le migliori occasioni”. Dalla scorsa settimana invece gli inviti a fare acquisti a prezzi ridotti sono stati stampati direttamente sulle vetrine: “50 volte”, “50 buoni motivi per scegliere noi”, “Fino a 50 buoni motivi per aspettare i saldi”, “Special 20% su tutta la merce”. Praticamente un bombardamento continuo.

Per la prima volta quest’anno i saldi sono partiti lo stesso giorno in tutta Italia: il 1° luglio. Una battaglia, quella della data unica, condotta e vinta, forse invano, da Federmoda, l’associazione simbolo del made in Italy di qualità che aderisce a Confcommercio. Il tutto sembrerebbe non azzeccarci nulla con i vigili del fuoco. Eppure non è così.

Anche l’abbigliamento dei vigili del fuoco gode della possibilità di essere acquistato online a prezzi scontati.

Si è tutto vero. Le divise, uniformi o DPI chiamateli come volete tanto l’importante è che paghiate, possono essere acquistate direttamente su internet.

Provate ad immaginare la gioia di chi da bambino sognava di fare il pompiere e magari da grande si è ritrovato a fare il precario chissà dove. Ecco a lui come alle innumerevoli associazioni di protezione civile ma anche a chi volesse provare semplicemente l’ebbrezza di indossare la “divisa” dei vigili del fuoco, basta un piccolo investimento ed il gioco è fatto.

Importante state attenti al DPR 64/12 del corpo nazionale ed a un capo dipartimento, il classico prefetto di ferro, che vi potrebbe additare  di uso improprio…   

Quindi vi raccomandiamo decoro, contegno e rispetto del ruolo… l’abito non fa il monaco ma a quanto  fa il pompiere.

Comunque visto che gli sconti ci sono e gli incendi non mancano magari qualche vigile vorrebbe cambiarsi gli abiti dopo gli interventi. Trovare qualche capo caldo e profumato fresco di lavanderia. Oppure qualche pompiere potrebbe bruciarsi i vestiti. E si, i capi ignifughi non è detto che non si brucino ma soltanto che in caso di contatto con il fuoco non facciano fiamma. Ed ecco che nascono i primi problemi.

Le forniture sono insufficienti, le lavanderie a volte funzionano, gli incendi aumentano, con l’età avanzata ci ritroviamo a sudare di più e il gioco è fatto. Abbiamo bisogno di attrezzature e vestiario.

Per fortuna sul vestiario internet ci aiuta a trovare quello che ci serve.

Pantaloni, scarpe, magliette, cinture, nomex, caschi e tanto altro ancora può essere reperito con un semplice clic. E quindi perché non approfittare. Perché non spendere i nostri soldi per curare l’immagine dell’amministrazione. Perché non sentirsi belli e vestiti bene ed approfittare degli sconti.

Ad oggi acquistare un mezzo VF in internet non è ancora possibile… oppure c’è anche questo?

 

 

LAVORATORI LA NOSTRA IMMAGINE NON HA PREZZO… PER TUTTO IL RESTO C’È MASTERCARD

 

USB Vigili del Fuoco Nazionale