SITUAZIONE OPERATIVA DEI VIGILI DEL FUOCO IN VENETO

prima e seconda partenza Padova sede centrale

Padova -

E' diventata ormai insostenibile la situazione venutasi a creare in diversi comandi del Veneto: sedi distaccate che se non chiudono per sopperire alle carenze, vanno di rinforzo alle sedi centrali per mancanza di personale.

Distaccamenti sul territorio che operano con 3-4 unità (anche impiegando due mezzi) in forma continuativa mettendo a repentaglio la sicurezza degli operatori e la buona riuscita dell' intervento. Alcuni esempi sono Cavarzere, Castelfranco, Vittorio Veneto, Bardolino e le sedi centrali che risultano quasi sempre sotto i minimi. Minimi operativi ridotti al lumicino con quasi la totalità delle sedi centrali che lavorano solo con una squadra d' intervento completa.

Continui rinforzi ai comandi limitrofi sommati alle sopraccitate carenze fanno in modo che quotidianamente vengano lasciati senza copertura territoriale diverse zone della regione con il conseguente ritardo nei soccorsi.

Come Organizzazione Sindacale non riteniamo più sostenibile questa situazione, aggravata dal fatto che per tutti i comandi del veneto non sono previsti posti disponibili in entrata.

Altra nota dolente è la situazione degli automezzi di soccorso parcheggiati da mesi nelle varie officine della regione in attesa di fondi che non arrivano; decine e decine di mezzi con copertura assicurativa pagata che non possono venire impiegati..... allora che si fa? Si mettono di prima partenza vecchi eurocity e le lavatrici (canter).

Eppure la nostra Organizzazione Sindacale l' aveva paventato che con il riordino e la riduzione dei centri di spesa si sarebbe arrivati pian piano alla chiusura, anche di fronte ai soliti cantastorie che legati da decisioni nazionali non possono protestare in periferia.

Le responsabilità sono di una amministrazione (direttore veneto e comandanti provinciali) che non tengono conto della priorita' di garantire il soccorso, obbligando i lavoratori a far parte di squadre senza i presupposti minimi e facendo affidamento in caso di interventi rilevanti ai comandi vicini.

Allora chiediamo a te collega se ritieni ancora di fare affidamento a questi pseudo difensori dei lavoratori o aprire gli occhi e fare veramente qualcosa, oppure solo ed esclusivamente le solite chiacchere da cortile?

Conviene ancora al lavoratore seguire certi personaggetti che in combutta con l' amministrazione tolgono, giorno dopo giorno, dignità ai lavoratori VF?

USB Vigili del Fuoco Regionale