AUTOMEZZI POCHI, VECCHI E INSICURI

A RISCHIO L’ INCOLUMITA’ DEGLI OPERATORI E DEI CITTADINI

 

COMUNICATO STAMPA

Padova -

 

 

USB VIGILI DEL FUOCO DENUNCIA LA SCANDALOSA SITUAZIONE DEGLI AUTOMEZZI DESTINATI AL SOCCORSO TECNICO URGENTE, CONTINUAMENTE IN RIPARAZIONE, CON UN’ ETA’ NON PIU’ IDONEA A PRESTARE SOCCORSO E A SALVAGUARDARE L’ INCOLUMITA’ DEGLI OPERATORI VIGILI DEL FUOCO.

 

OGGI, UN’ AUTOBOTTE IMMATRICOLATA NEL 1991 E NON PIU’ CORRISPONDENTE AI CANONI DI SICUREZZA EUROPEI, RIENTRANDO DA UNA PROVA SU STRADA, HA SUBITO LA ROTTURA DELLE BALESTRE E HA FATTO CORRERE UN GROSSO RISCHIO ALL’ AUTISTA VF E ALLA CIRCOLAZIONE STRADALE, NON IMMAGINIAMO COSA SAREBBE SUCCESSO SE IL MEZZO IN QUESTIONE FOSSE STATO IN SOCCORSO !!!

 

COME SINDACATO DI BASE NON POSSIAMO NON DENUNCIARE QUESTO GRAVE FATTO CHE PENALIZZA ULTERIORMENTE LA GESTIONE DEL SOCCORSO TECNICO URGENTE.

 

ATTUALMENTE AL COMANDO DI PADOVA E QUINDI A SERVIRE TUTTA LA PROVINCIA RISULTANO TRE AUTOBOTTI, DI QUESTE UNA SOLA OPERATIVA.

 

CI CHIEDIAMO FINO A CHE PUNTO SI VUOLE “GIOCARE” CON LA PELLE DEI LAVORATORI E PIU’ IN GENERALE CON LA SICUREZZA NEL LAVORO ???

 

 

 

 

 

 

USB Vigili del Fuoco Provinciale