USB: PER IL SINDACATO OGNI LAVORATORE CONTA

Nazionale -

Giorno 26 luglio 2018, Como, USB difende in disciplina un lavoratore ed archivia il procedimento.
Nessuna colpa è stata commessa!
Il lavoratore in questione è il Segretario Provinciale CO.NA.PO. in carica in quel Comando Provinciale. Le accuse mosse dall'amministrazione sono di violazione, ai sensi, dell'ex art 37 comma 3 del CCNL del 5 aprile del 1996 del CNVVF.
Il Dirigente sindacale, in perfetta linea con la politica dell'organizzazione che rappresenta al momento, ed avvalendosi del diritto di “critica sindacale” denuncia l'operato dell'amministrazione locale, le sue lagnanze vengono riprese da una testata on-line locale. La dirigenza si sente colpita e cerca di punire il sindacalista colpendone la figura di lavoratore. Giusto o sbagliato fa parte del gioco!
Naturalmente il Dirigente sindacale, stranito dell'accaduto, si confronta con la sua sigla di appartenenza che mostra da subito una critica sull'operato ma comunque rimane in attesa di supporto. Compie l'accesso agli atti istruttori e in pieno rispetto dei termini perentori si presenta in sede di audizione.
Fin qui tutto come da prassi. Se non che manca un piccolo particolare: “la sua sigla sindacale non c'è”,
lui contatta un conoscente e colma il silenzio della sua sigla con la presenza di USB. Il resto è cronaca!
La polemica non serve, perché il lavoratore/sindacalista è salvo.

(in allegato i due articoli e il verbale della disciplina)

 

https://www.comozero.it/attualita/il-vigile-del-fuoco-contro-rapinese-non-voglio-essere-sindaco-ma-il-tricolore-lo-sistemo-lo-stesso/

https://www.laprovinciadicomo.it/stories/Cronaca/mezzi-di-soccorso-rotti-niente-soldi-ai-pompieri-per-le-riparazioni_1016040_11/

 

USB Vigili del Fuoco Nazionale