AVELLINO IN SCIOPERO PER RICORDARE CHE IL SOCCORSO E' SERVIZIO ESSENZIALE

Avellino -

Oggi davanti alla prefettura un presidio di lavoratori per dire basta a chi dirige la macchina pubblica come un curatore fallimentare pensando di risparmiare sulla salvaguardia della cittadinanza.

Il Mattino e le tv locali hanno compreso lo spirito della protesta dando risalto alla prima protesta di Usb Avellino.

Oggi è stato iniziato un percorso che è ormai inarrestabile.

Durante il presidio di protesta il movimento cinque stelle ha partecipato attivamente alla protesta.

Con Rita Scisscio, Alessandro D'archi e Ferdinando Picariello inizieremo un percorso costruttivo per affrontare i problemi che affliggono la provincia irpina.

Avellino negli anni '80 è stata scenario di un terremoto che ha gettato le basi per la nascita della Protezione Civile ma ancora oggi la situazione territoriale non è decollata. Siamo il Paese delle catastrofi annunciate dove una vera grande opera consiste nella salvaguardia del nostro patrimonio ambientale. Distruggere il territorio vuol dire impoverimento delle risorse e precarietà del mondo del lavoro.

USB Vigili del Fuoco Provinciale