TUTELA LAVORATRICI MADRI

Nazionale -

 

Alla Direzione Centrale delle Risorse Umane

Prefetto Saverio ORDINE

Al responsabile dell'ufficio Garanzia dei Diritti Sindacali

dott.ssa Silvana LANZA BUCCERI

 

Oggetto: tutela lavoratrici madri.

 

Con la presente nota la scrivente Organizzazione Sindacale intende sottolineare come siano venuti meno sia i vostri doveri di informazione e confronto e contestualmente si è notato un arbitraria interpretazione di quanto di fatto “non contenuto” nel CCNL.

Più precisamente all’art 26 del D.P.R. 7 maggio 2008 tra i comma 2 e 3 di fatto si presenta una situazione che definiremmo “de iure condito e de iure condendo” di natura contrattuale che non può essere superata con la nota prodotta dalla DCRU in data 29.01.2018 che modifica fatto quanto contenuto nella nota n° 449 del 03.01.2017 molto più confacente e rispondente allo spirito del contratto che non può in nessuna sua norma essere “contro” i lavoratori. Nota che ha dato ottime risposte sui luoghi di lavoro.

 

In ragione di quanto detto chiediamo l’immediato ritiro dell’ultima nota anche per vizio di forma e un  incontro urgente in sede contrattuale, visto che è di fatto in essere l’impianto normativo, per definire quanto è di competenza delle OO.SS. e non dell’amministrazione.

 

Certi di un pronto interessamento vi inviamo i saluti di rito.

 

 

USB Vigili del Fuoco Nazionale